Missione compiuta per #m5smarche

grazie

Fortunatamente le soddisfazioni più grandi le otteniamo dai cittadini e non dai politici.

Abbiamo raggiunto l’obiettivo della raccolta firme e grazie al contributo di tanti cittadini, il prossimo 31 Maggio tutti i marchigiani troveranno nelle schede elettorali anche il Movimento 5 Stelle.

Ora la luce è lì, a pochi metri, a portata di matita.

Dopo decenni di buio, possiamo rivedere la luce, liberarci da questa classe politica inconsistente.

Il M5S alle prossime regionali!

raccolta firme

Come sicuramente già saprete, il prossimo 31 Maggio 2015 si voterà per le elezioni regionali.

Tralasciando le considerazioni riguardo la scelta della data (ponte del 2 giugno, festa nazionale), il motivo per cui scriviamo questo breve post è la necessità di raccogliere quante più firme possibile per poter presentare il Movimento 5 Stelle proprio alle elezioni regionali!

I nostri portavoce hanno girato il territorio incontrando molti cittadini, andando anche nei comuni limitrofi, ma il tempo che rimane è poco ed abbiamo bisogno di tutti.

Nell’ufficio comunale di Piazza dei Quartieri troverete i moduli per partecipare alla raccolta firme affinchè Giovanni Maggi, candidato alla Presidenza della Regione Marche, ed i candidati consiglieri possano portare la vostra voce all’interno a dell’istituzione regionale.

La Regione è un organo con potere legislativo che gestisce tra le tante attività anche la sanità.

Capite da soli quanto sia importante esserci!

Orari d’apertura dell’ufficio in Piazza dei Quartieri:

da Lunedì a Venerdì dalle h 08.30 alle h 13.45 e dalle 14.30 alle 18

Sabato e Domenica dalle h 08.30 alle h 13 e dalle 14.00 alle 16.00

Crediamo nel buon esempio

Crediamo nel buon esempio.

Ricci Pontevecchio m5s

Emmanuele Ricci – portavoce in Consiglio Comunale

Per questo motivo i due nostri portavoce in consiglio comunale, Cristian Zaffini ed Emmanuele Ricci, hanno accompagnato alcuni di noi attivisti in una passeggiata di pulizia a Pontevecchio.

Zaffini Pontevecchio m5s

Cristian Zaffini – portavoce in Consiglio Comunale

Qualcosa di concreto ma soprattutto di grande valore simbolico sotto diversi punti di vista.

Pontevecchio è un piccolo polmone verde del nostro Comune, è abbandonato a se stesso.
Abbiamo segnalato alle autorità assieme ad altri gruppi 5 stelle locali lo stato di degrado e parallelamente abbiamo chiesto, attraverso i mezzi che abbiamo come opposizione, un aggiornamento al Sindaco ed all’Assessore di competenza.

Ancora nessuna risposta…

Ci prendiamo cura del territorio, anche nelle zone meno trafficate e non ci limitiamo a rimanere nelle stanze del Comune ma ci spendiamo attivamente nel FARE le cose.

Una mail PEC agli organi competenti, voglia di fare ed alcuni bambini attorno a noi.

Ve l’abbiamo detto, crediamo nel buon esempio.

‪#‎earthday2015‬
‪#‎pontevecchioaspettaunarisposta‬

La Casa dell’Acqua

Il progetto che abbiamo sottoposto al Consiglio Comunale a Novembre scorso sta giungendo finalmente alla fase operativa.

E’ stato infatti pubblicato la scorsa settimana il bando pubblico che trovate cliccando nelle immagini qui sotto.

Casa dell'acqua vallefoglia m5s


Casa dell'acqua vallefoglia

Qui trovate la delibera di giunta n°19.

Continueremo a seguire passo-passo questo progetto fino alla sua installazione.

Divulgate la notizia!

 

Pontevecchio

Nell’Agosto 2014 abbiamo segnalato una situazione di pericolo nei pressi di Pontevecchio come testimonia il commento di Emmanuele Ricci qui sotto (cliccate nell’immagine per raggiungere il post pubblico).

Stefano Gattoni Pontevecchio Vallefoglia

Siamo andati a verificare la situazione assieme a comuni cittadini locali ed abbiamo deciso di fare un esposto che sarà illustrato nella conferenza stampa di stamattina a Pontevecchio.

Oggetto dell’esposto:

Abbandono di rifiuti speciali lungo un esteso tratto di via Pontevecchio nel Comune di Vallefoglia (PU)

Sottoscritto da:

Emmanuele Ricci
Consigliere comunale di Vallefoglia

Cristian Zaffini
Consigliere comunale di Vallefoglia

Andrea Cecconi
Deputato della Repubblica

Enrico Bacchini
Consigliere comunale di Tavullia

Fabio Banini
Consigliere comunale di Tavullia

Cinzia Ferri
Sindaco di Montelabbate

Nicola Magi
Vice-Sindaco di Montelabbate

Luca Faroni
Assessore di Montelabbate

Emanuele Damiani
Assessore di Montelabbate

Marianna Galeazzi
Assessore di Montelabbate

Moira Righi
Consigliere comunale di Montelabbate

Ramona Penserini
Consigliere comunale di Montelabbate

Christian Sabattini
Consigliere comunale di Montelabbate

Fabrizio Pazzaglia
Consigliere comunale di Pesaro

Edda Bassi
Consigliere comunale di Pesaro

Federico Alessandrini
Consigliere comunale di Pesaro

Silvia D’Emidio
Consigliere comunale di Pesaro

Francesca Remedi
Consigliere comunale di Pesaro

Emilia Forti
Consigliere comunale di Urbino

Hadar Omiccioli
Consigliere comunale di Fano

Roberta Ansuini
Consigliere comunale di Fano

Marta Ruggeri
Consigliere comunale di Fano

Piergiorgio Fabbri

Rossella Accoto

Mirko Ballerini

Alessandro Cascini

Henry Domenico Durante

Francesca Frau

Francesca Frenquellucci

Un pomeriggio a Scuola (Sant’Angelo e Montefabbri)

Prosegue l’impegno (silenzioso e senza proclami) dei consiglieri comunali di Vallefoglia, Luca Lucarini (Insieme per Vallefoglia) e Cristian Zaffini (Movimento 5 Stelle) nelle scuole del territorio comunale.
scuoleMercoledì 4 Marzo, accompagnati dal Preside dell’Istituto Comprensivo Pian del Bruscolo, Prof. Lisotti, i consiglieri si sono recati alla Scuola dell’Infanzia di Montefabbri.
La struttura sorge sotto le mura del castello medievale ed è completamente immersa nel verde, circondata da un grande parco e lontana dal trambusto urbano, un ambiente davvero ideale che trasmette tranquillità ai bambini e a tutto il personale.La scuola è un piccolo edificio di fine anni ’80 che si presenta in condizioni discrete. Alcuni problemi sono stati affrontati e risolti qualche anno fa, altri ancora si fanno sentire (infiltrazioni dagli infissi che andrebbero sostituiti in toto, il tetto piatto che non lascia mai tranquilli, i caloriferi vecchi, pesanti e pericolosi nonostante le protezioni in gomma).
Gli spazi interni a disposizione dei circa 25 bambini sono ampi e adeguati alle attività da svolgere così come i servizi a disposizione.
E’ attivo il servizio di trasporto scolastico e la scuola consente di ospitare anche alunni “anticipatari”. Su questo ultimo aspetto e su richiesta dei consiglieri, il Preside ha confermato invece l’impossibilità di poter ospitare “anticipatari” nella scuola dell’Infanzia di Bottega (unica struttura pubblica della zona a valle) in quanto già satura  e con un consistente numero di bambini disabili.
Da qui, il rinnovato appello a voler pianificare e realizzare quanto prima un ampliamento di quel plesso.

Giovedì 12 Marzo è stato il turno della Scuola di Sant’Angelo in Lizzola che fa capo all’Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II” e che ospita l’Infanzia, la Primaria e la Secondaria di Primo Grado.
Accompagnati dal personale della segreteria, i consiglieri hanno visitato il massiccio edificio che pochi anni fa rimase chiuso per un biennio a causa di lavori di adeguamento sismico. Oggi si presenta in discrete condizioni complessive, con tutte le criticità che puo’ avere una struttura costruita parecchi decenni fa (scale interne molto ripide, impianti vecchi, spazi non ottimizzati).
In questa Scuola il problema affollamento si fa sentire, soprattutto all’Infanzia (dove un corridoio è stato riconvertito a classe) e alla Primaria (gli spazi nelle classi non sono sufficienti per il numero degli alunni) che tra l’altro vive un contorto intreccio con la Primaria di Monteciccardo. Purtroppo la situazione è destinata a peggiorare, il prossimo anno ci saranno 2 classi in più ma la struttura non sarà in grado di riceverle.
La Primaria e l’Infanzia sono ubicate al piano terra mentre le tre classi della Secondaria sono al primo piano dove gli ambienti sembrano più spaziosi e adeguati.
Uno sgradevole quanto banale inconveniente in questa Scuola è la connessione internet.
Purtroppo Sant’Angelo in Lizzola non è coperta da ADSL Telecom e si è quindi pensato di dotare l’edificio di un ricevitore di segnale Wi-Fi fornito dalla Provincia e gestito da una società privata.
La qualità del servizio soffre già di molte variabili ma oltre a questo, un impianto interno incompleto lascia le tre classi della Primaria quasi totalmente isolate (senza quindi la possibilità di gestire il registro elettronico e le lavagne interattive multimediali). Su questo problema (che non sembra insormontabile), i consiglieri hanno sollecitato immediatamente l’amministrazione.

A conclusione di entrambi gli incontri, Lucarini e Zaffini hanno affrontato con il Preside e il personale della segreteria la questione della refezione e del trasporto scolastico.
La mensa per il tempo pieno, in particolare, viene gestita in maniera differente nel territorio ex-Colbordolo e in quello ex-Sant’Angelo in Lizzola e la Giunta Comunale di Vallefoglia, nell’approvare il Piano Esecutivo di Gestione per l’anno 2015, ha avanzato un’ipotesi di uniformare il servizio di refezione scolastica così come quello del trasporto, che sembra indirizzata all’ esternalizzazione.
Lucarini e Zaffini hanno già chiesto la convocazione della 3^ commissione consiliare, invitando l’Assessore all’istruzione ad illustrare quali siano le reali intenzioni dell’Amministrazione in tal senso, auspicando un ampio dibattito e confronto (soprattutto sul servizio di refezione) che possa condurre alla valutazione di diverse proposte tese al miglioramento del servizio in termini di qualità prima che in termini economici.
Su questo ultimo punto, seguiranno presto altri aggiornamenti.

Cristian Zaffini (Movimento 5 Stelle)
Luca Lucarini (Insieme per Vallefoglia)

663,03€ di debito pro capite e poco altro

E’ questa la cifra che ogni cittadino di Vallefoglia, sia esso il più piccolo dei neonati che il più longevo degli anziani, avrà come debito pro capite per l’anno 2015. Si è passati di fatto dai 504,62€ del 2013 fino appunto a 663,03€ (dato ufficiale del bilancio di previsione), come conseguenza di interessi per nuovi mutui accesi che saranno saldati dai nostri figli.

Un debito che coinvolge tutti, sia essi occupati, che disoccupati od inoccupati.

debito

Ci troviamo ormai da mesi a doverci sorbire continui comunicati, il più delle volte lontanissimi dalla realtà, che testimoniano un distacco profondo tra istituzioni e cittadini.
Risultano pressoché inutili gli incontri pubblici che il Sindaco ha organizzato in queste ultime settimane, se i provvedimenti presi non sono al totale servizio della cittadinanza.

Fuori dalle stanze del comune c’è una comunità che soffre, che è letteralmente in ginocchio, e siamo allibiti nel leggere che Vallefoglia sarebbe (il condizionale a d’obbligo!) “un pezzo d’Italia che funziona“.

La zona industriale di Talacchio, fino a qualche anno fa una tra le primissime della nostra provincia, è letteralmente deserta, e tutto il tessuto economico è andato distrutto. 

E’ allora incredibile quanto sia fuori luogo l’illuminazione natalizia “BENVENUTI” che abbiamo visto tutti in queste vacanze natalizie nei vari ingressi stradali della nostra città!

“Benvenuti” dove? A Las Vegas? A Londra? A Roma? Ad Urbino?

Cosa deve aspettarsi un turista che vede un’accoglienza così roboante?
Varca il cartello e trova il nulla.

Gli investimenti che il Sindaco Ucchielli si (auto)loda di mettere in campo per il lavoro, sono quasi esclusivamente per centri commerciali, a testimonianza del fatto che non c’è una visione d’insieme su come far ripartire l’economia della piccola impresa del nostro comune.

Centri commerciali che spesso non valorizzano le grandissime risorse umane che invece una comunità come la nostra può vantare.

Il lavoro, quello che i tanti artigiani, operai, tecnici, imprenditori, commessi, etc sanno mettere in azione perchè capaci, è il vero tema centrale.

Che dire poi della delusione provata per la nuova scuola in Via Catria? Durante la visita assieme agli altri consiglieri, siamo venuti a conoscenza che, nonostante tutti i membri del consiglio comunale abbiano votato una mozione presentata assieme alle altre forze di minoranza sull’illuminazione a LED negli edifici pubblici, questa decisione non sia stata poi messa in pratica, nella realtà appunto.
Il risultato è che avremo una scuola d’avanguardia per certi aspetti ma arretrata per altri, il tutto con i soldi della collettività, che per noi sono e rimangono sacri.

Nessuno poi ha più sentito parlare del Capannone delle Idee, un progetto che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello del nostro territorio per la valorizzarizzazione i giovani, ormai sempre più all’angolo e sempre più dimenticati in favore di inaugurazioni di marciapiedi.

Nel “Vallefoglia Gazebo Tour + Fuori dall’Euro“, iniziato a Dicembre e che toccherà tutte le frazioni del nostro comune fino a fine Marzo, abbiamo raccolto la persistente delusione della cittadinanza nell’operato della giunta.

V’aspettiamo sabato prossimo presso il parcheggio del Simply di Montecchio per poi andare tutti assieme nel pomeriggio all’incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle Montelabbate che vedrà come ospite Laura Agea, parlamentare europeo del M5S per discutere di tematiche comunitarie.